FIBROMIALGIA: VERSO UNA MIGLIORE QUALITÀ DELLA VITA

Mi fa male dappertutto. Tutto il tempo. A lungo considerata come una malattia immaginaria, la fibromialgia è ora riconosciuto come una malattia in sé, e meglio supportato.

Fa male al punto di non essere in grado di muoversi, a camminare con difficoltà, non dormire … La fibromialgia e la sua processione di dolore continuo nei muscoli, tendini, legamenti si bloccano in un mondo in cui è difficile uscire. Tanto più che li rende medici sospette. Immaginate Radio Show nulla, ei soliti trattamenti analgesici non funzionano. Non è facile da diagnosticare.

“Tre elementi sono ancora presenti, riassume il Dr. Jean-Luc Renevier, reumatologo, funzionale riabilitazione medico presso l’ospedale Meulan (Les Mureaux), dolore cronico diffuso, persistente per più di sei mesi, una sindrome da stanchezza cronica e problemi di sonno”.

In aggiunta a altri sintomi, che variano nel tempo e da una persona all’altra, sindrome del colon irritabile, mal di testa, sindrome delle gambe senza riposo resto … Per non parlare dei problemi di memoria, difficoltà di concentrazione, l’intolleranza al rumore, luci, freddo o ansia e, talvolta, depressione reattiva.

Tutti questi sintomi sono invisibili agli altri. Da lì a tassare la psicosomatica, è solo un passo … preso per molti anni. In Francia, non è stato fino al 2007 che la fibromialgia è riconosciuta dall’Accademia Nazionale di Medicina e 2010 per il problemi di guida Health Authority sulla sua gestione. Dal momento che le cose stanno iniziando a cambiare.

diagnosi precoce

“La diagnosi è molto prima di quanto negli anni 2000″, afferma Carole Robert, Presidente della fibromialgia Francia. Secondo un sondaggio condotto dall’associazione, è meno di un anno al 25% dei pazienti. Ha anche girare circa 4 mesi. La prova che i medici sono meglio informati.

“Anche se a volte è messo un po ‘troppo in fretta, che la diagnosi molto precoce permette di impostare una gestione del dolore prima che quest’ultimo spostato troppo duraturo. “Certo, non vi è alcun farmaco miracoloso per questa malattia, probabilmente a causa di iperfunzione delle regioni del cervello che percepiscono il dolore. Ma oggi l’aiuto approccio non farmacologico rendere il dolore sopportabile e migliorare la qualità della vita.

Una gestione multidisciplinare

“La persona con fibromialgia è ora considerato come un tutto,” dice il Dott Renevier. Se i farmaci (analgesici, ansiolitici, ipnotici, rilassanti muscolari, ecc) non sono disposti all’oblio, sono usati con parsimonia. Il supporto è individualizzato e basato principalmente sulla multidisciplinari (reumatologo, fisioterapista, fisioterapisti, ecc.) Da qui il suo sviluppo all’interno di strutture tali centri del dolore, centri di terapia fisica, centri di sonno o centri benessere. In programma: educazione terapeutica, esercizio di riabilitazione, il rilassamento, sostegno psicologico …

Il trattamento della fibromialgia ora più sinonimo di massaggi, ginnastica dolce, centro benessere o terapia di rilassamento con antidepressivi, anche se questi può essere utile. Medicina alternativa (chiropratica, fitoterapia, agopuntura, ipnosi) non sono lasciati fuori e alcune nuove terapie hanno successo. Ad ogni trovare quelli che lo adattano meglio per aiutarla a uscire della sua malattia, accettando e non avendo paura di muoversi.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *